Stop alla carta 18app: dal 2024 arrivano le carte Cultura Giovani e del Merito

Il 2024 sarà l’anno dei grandi cambiamenti anche in tema di bonus e misure pensate per i più giovani, con la famosa carta 18app che sarà cancellata e sostituita da altri sussidi pensati dal governo. L’esecutivo Meloni, che già in vista del 2023 aveva modificato gli ambiti di utilizzo della card, ha infatti deciso di abolirla in via definitiva con l’arrivo dell’anno nuovo, col bonus cultura che verrà cancellato e 18app che non esisterà più.

E ora? È la domanda che si pongono migliaia di studenti e le loro rispettive famiglie, soprattutto i nati nel 2004 che non hanno ricevuto il bonus o che non sono riusciti a chiederlo in tempo e i più giovani nati dal 2005 in poi che restano alla finestra. La risposta, a dir la verità, c’è già ed è duplice: Carta Cultura Giovani e Carta del Merito.

Addio a 18app nel 2024

Stop al bonus cultura per i neo maggiorenni a partire dal 2024, una decisione che non è frutto di un blitz lampo di palazzo Chigi, bensì un’idea già ampiamente anticipata da mesi. Quella appena trascorsa, infatti, era risaputo fosse l’ultima stagione dell’aiuto culturale voluto dal governo Renzi e rinnovato finora.

Ma dal nuovo anno, avevano fatto sapere dall’esecutivo Meloni, la decisione è stata quella di non rifinanziare la misura una volta che i fondi erano finiti. La traduzione logica è stata soltanto una: chi è riuscito a chiedere in tempo il bonus lo ha ricevuto, chi è arrivato in ritardo non lo avrà.

E tutti gli altri? Per loro il governo si è già mosso e, come detto, ha pensato a due nuove card in arrivo nel 2024.

Carta Cultura Giovani e Carta del Merito, cosa sono

Manca ancora il decreto attuativo, ma i due nuovi aiuti pensati sono la Carta Cultura Giovani e la Carta del Merito. Il fondo a disposizione dovrebbe essere da 190 milioni di euro, ma i requisiti dovrebbero restringere di molto la platea di beneficiari.

La Carta Cultura Giovani dovrebbe essere destinata ai 18enni con un reddito Isee fissato fino a 35mila euro e ha il valore di 500 euro. A riceverla potrebbero essere anche i non studenti, ovvero è dedicata ai residenti nel territorio nazionale che possiedono, ove previsto, regolare permesso di soggiorno e appartenenti a nuclei familiari con Isee appunto fino a 35.000 euro.

Stesso valore, di 500 euro, anche per la Carta del Merito, che però sarà ricevuta soltanto da coloro che prenderanno 100 o 100 e lode all’esame di maturità. Le due card, tra l’altro, sono cumulabili quindi uno studente può arrivare a ottenere ben 1.000 euro totali.

Sull’utilizzo, Carta Cultura Giovani e Carta del Merito non dovrebbero discostarsi da 18app. Saranno quindi utili per acquistare libri, biglietti del cinema, ingressi ad eventi culturali, spettacoli teatrali, quotidiani e periodici, musica registrata, accesso a musei, parchi aree geologiche, concerti, corsi di musica, di teatro, di danza o di lingua straniera.

Ma come detto, per i dettagli su come usare, a chi spetta e come richiedere una delle due card o entrambe bisogna attendere gli specifici decreti attuativi al momento non ancora disponibili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

×