Fisco, redditi 2021: ecco chi ha guadagnato di più e dove

Un contribuente su quattro, il 26% del totale, ha dichiarato al fisco un reddito fino a 15.000 euro e versa il 3,6% dell’Irpef complessiva.

1 su 4 dichiara meno di 15mila euro

E’ uno dei dati che emerge dalle dichiarazioni dei redditi presentate nel 2021 e rese note ieri dal dipartimento delle Finanze che rileva che sopra i 70.000 euro, nelle dichiarazioni dei redditi del 2021, ci sono invece solo il 4% dei cittadini che versano però il 31% del totale. Il rimanente 70% dei contribuenti si colloca tra i 15 mila e i 70 mila euro di reddito e dichiara il 65%.

Il reddito medio degli italiani nel 2021 si è attestato a 22.540 euro, per un totale complessivo indicato nelle dichiarazioni del 2022 di 912,4 miliardi, 47 in più dell’anno precedente (+5,5%). Il reddito medio più elevato è quello da lavoro autonomo, pari a 60.520 euro mentre per gli imprenditori (titolari di ditte individuali) si attesta a 24.130 euro. I dipendenti dichiarano 21.500 euro, i pensionati 18.900 euro.

Lombardia in testa, Calabria in coda

Nessuna nuova sulla distribuzione geografica che conferma la Lombardia al primo posto per reddito medio complessivo più elevato (26.620 euro) seguita dalla provincia autonoma di Bolzano (25.680) mentre la Calabria è in coda nella graduatoria regionale con il reddito medio più basso (16.300). Continua ad essere significativa, fanno sapere dal Ministero, la distanza tra il reddito del Centro-Nord e quello delle regioni meridionali.

Sud sempre indietro

A spiegare l’apparente difformità di alcuni dati la diversa modalità di indicazione dei contributi previdenziali all’interno dei redditi presentati: quelli dei lavoratori dipendenti sono al netto dei contributi previdenziali mentre quelli da lavoro autonomo e d’impresa devono essere indicati al lordo dei contributi. Inoltre la quasi totalità dei redditi da capitale è soggetta a tassazione sostitutiva e non rientra pertanto nell’Irpef e per imprenditore il rapporto delle Finanze esclude chi esercita questa attività economica in forma societaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Generated by Feedzy
×