Bonus trasporti, possibile click day il 1° gennaio 2024: novità con Carta dedicata a te

Alle porte ci sarebbe un nuovo click day per il bonus trasporti. Occhi aperti per il 1° gennaio 2024, con l’anno nuovo che potrebbe partire al meglio, dato il vantaggio possibile, ma anche una dose d’ansia. Sarà infatti il caso di muoversi per tempo, per evitare di restare esclusi. Le prospettive sono però svariate e, in realtà, tutto potrebbe avvenire attraverso la Carta dedicata a te, escludendo una fetta della platea di richiedenti.

Bonus trasporti 2024

Non è da escludere la possibilità di un nuovo click day, a partire da gennaio 2024, per il bonus trasporti. Ad oggi, però, non c’è alcuna certezza in merito. Il sito del Governo indica soltanto l’impossibilità di richiedere il beneficio, al momento. È infatti esaurita la dotazione finanziaria.

Occorre però precisare uno stravolgimento del sistema da parte del governo di Giorgia Meloni. Si è infatti scelto di non continuare il finanziamento nella maniera nota. Potranno usufruire del trasporto pubblico gratuito soltanto i titolari di Carta dedicata a te. Tutti gli altri dovranno accettare il fatto che il click day del 1° dicembre è stato l’ultimo. Esiste però ancora una chance per gennaio, e di seguito spieghiamo quale.

I fondi di gennaio 2024

Come detto, la dotazione finanziaria del bonus trasporti si è esaurita. È quanto riporta il sito del Governo attualmente. Non è però detta l’ultima parola, dal momento che potrebbero esserci ancora delle coperture residue.

Nei mesi scorsi è accaduto ripetutamente, dal momento che la somma offerta gli utenti superava quella di un abbonamento standard. Denaro non utilizzabile in altra maniera, dunque tornato nelle casse governative. Non è quindi da escludere che, fatti i necessari conteggi, l’esecutivo possa annunciare la ridistribuzione di quanto resta dei voucher emessi a dicembre 2023, non usati o sfruttati soltanto in parte.

Potrebbe esserci spazio, dunque, per un bonus trasporti mensile a gennaio 2024, che sarebbe davvero l’ultima goccia di un sistema ormai archiviato. Non c’è stato alcun annuncio in merito. Occorre dunque restare aggiornati e andare a caccia di informazioni, giorno dopo giorno.

Un’ipotesi avvalorata dalle dinamiche degli scorsi mesi, che richiede particolare attenzione in questi ultimi giorni dell’anno. Se davvero il click day dovesse partire il 1° gennaio, sarebbe una corsa ad accaparrarsi il miglior posto possibile online, evitando di finire in fondo alla coda virtuale.

In casi del genere la velocità è tutto, considerando anche come i sistemi informatici sfruttati per cose di questo genere tendano a bloccarsi o rallentare. Basti pensare ai tanti disagi registrati durante i due anni caldi del Covid.

Come detto, il nuovo regolamento prevede l’erogazione all’interno della Carta dedicata a te. Questa viene destinata ai nuclei con Isee non superiore a 15mila euro. Ciò non vale soltanto per il trasporto pubblico, come noto, dal momento che la carta voluta da Meloni è utilizzabile anche per l’acquisto di beni alimentari di prima necessità e rifornirsi di carburante.

Nel dettaglio, si tratta di un bonus trasporti dal valore massimo di 60 euro, da utilizzare su scala mensile o annuale. Occorre però adoperare la somma entro il mese solare di emissione. In caso contrario la somma verrà invalidata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

×