Bonus psicologo, dopo il 26 marzo non sarà più possibile prenotare le sedute

L’Inps ha comunicato che dopo il 26 marzo 2024 non sarà più possibile prenotare nuove sessioni di psicoterapia relative al Bonus psicologo 2022, ed entro il 21 maggio devono essere inseriti tutti i dati di fatturazione. Attenzione dunque: il riferimento dell’Istituto è al Bonus psicologo riferito all’anno 2022, non al 2023. Vediamo di fare chiarezza perché in tanti ci avete chiesto delucidazioni a riguardo, e visto che proprio in questi giorni si sta parlando del nuovo aiuto è bene non creare ulteriore confusione.

Con la circolare n. 1153 del 18 marzo 2024, l’Inps ha ricordato che con il decreto del Ministro della Salute del 31 maggio 2022 erano state stabilite le modalità di presentazione della domanda, i requisiti e l’importo del contributo previsto per sessioni di psicoterapia, nei limiti delle risorse stanziate per l’anno 2022.

Il 15 settembre 2023 erano state chiuse tutte le operazioni di individuazione dei beneficiari, di attribuzione e utilizzo dei codici univoci e di caricamento dei dati per usufruire del Bonus psicologo 2022. Dopo quella data, l’Inps ha verificato l’ammontare delle risorse regionali e provinciali residue, ha scorso le rispettive graduatorie e proceduto, sulla base delle risorse ancora disponibili, con l’ammissione di altre persone che prima erano rimaste escluse dall’aiuto.

I nuovi beneficiari ammessi hanno potuto visionare il provvedimento di accoglimento della domanda, l’importo attribuito e il codice univoco assegnato da utilizzare nel termine di 180 giorni successivi per le prenotazioni delle sessioni di psicoterapia.

Alla scadenza dei 180 giorni, cioè dal 26 marzo 2024, non sarà più possibile prenotare nuove sessioni di psicoterapia. Ma attenzione, perché c’è una eccezione che riguarda la Basilicata, per la quale la possibilità di prenotare le sedute di psicoterapia scadrà il 6 maggio 2024, visto che lo scorrimento della graduatoria regionale è avvenuto dopo gli altri.

L’Inps ha chiarito anche che l’inserimento dei dati di fatturazione per le sedute confermate, compresa la Basilicata, deve essere completato dagli psicoterapeuti entro e non oltre il 21 maggio 2024. Tradotto, significa che a partire dal 22 maggio 2024 tutte le sedute non confermate, o confermate ma non ancora corredate dei dati di fatturazione, saranno annullate d’ufficio.

I rimborsi delle fatture possono essere effettuati solo nei confronti dei professionisti per i quali il Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Psicologi (CNOP) abbia inviato conferma di iscrizione all’albo.

Ricordiamo infine che, a fine operazioni e sulla base di eventuali risorse regionali e provinciali residue relative al Bonus psicologo 2022, l’Inps potrà provvedere a un ulteriore scorrimento delle rispettive graduatorie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

×